Come gestire l’ansia, gli attacchi di panico e le paure

L’ansia è un complesso di reazioni cognitive che spesso viene generato in seguito al dover affrontare situazioni ritenute difficili o problematiche più del dovuto.

Chi ha l’ansia sa di averla, lo capisce dal senso di malessere anche fisico che prova ogni volta che deve affrontare qualcosa.

L’ansia può essere sia una stimolo negativo come anche uno stimolo positivo, dipende da come si affronta e come si incanalano le energie. Di fatto l’ansia è una reazione naturale a certi simili atta ad aumentare la capacità di fronteggiare situazioni nuove o comunque complesse.

Spesso tuttavia l’ansia diventa motivo di malessere poiché non si sa gestire nella maniera corretta. Essa genera mal di testa, tremori, insonnia, palpitazioni, comportamento alterato rispetto al normale, etc.

Si finisce con l’essere privi di forze e senza l’energia necessaria ad affrontare qualsiasi tipo di situazione.

Ci sono alcuni consigli che è bene tenere a mente per poter tenere a bada questo demone che avete dentro. Sono consigli abbastanza semplici da seguire ma che spesso si perdono di vista.

Evita di parlarne

Parlare dell’ansia che si prova spesso fa in modo che quasi si impari ad accettarla e la si veda come una cosa del tutto normale, anche quando in realtà ha aspetti patologici.

Può capitare a volte che, in cerca di consigli o appoggio morale, se ne parli con il proprio partner o i propri familiari. Questo anziché migliorare le cose le peggiora.

Più si parla dell’ansia più questa diventa forte e connaturata nel nostro modo di essere. Diverrà per noi il nostro modo di affrontare le cose non capendo che invece non è affatto salutare.

Affrontala da solo/a

Nel momento in cui chiedi aiuto per affrontare l’ansia e lo ricevi chi ti aiuta ti invia due messaggi.

Da un lato chi ti aiuta ti fa capire che lo fa perché ci tiene a te e ti vuole bene dall’altro il messaggio che ricevi è che con solo le tue forze non ce la faresti a fronteggiare l’ansia.

Questo secondo messaggio fa soltanto peggiorare la situazione perché aumenta il tuo senso di incapacità. Nel momento in cui ti abitui a ricevere aiuto per una determinata situazione non sarai più in grado di fronteggiarla da solo/a.

Affronta le tue paure

Chi soffre di ansia spesso possiede una lunga lista di luoghi o situazioni da evitare per stare bene e non subire attacchi d’ansia.

Evitare di entrare in ascensore, evitare di andare al supermercato nell’ora di punta, evitare di prendere un autobus, evitare gli spazi aperti, etc.

Purtroppo più evitiamo alcune situazioni più esse diventano problematiche per noi e acquistano forza come elementi da evitare. Più le evitiamo più tenderemo a evitarle.

Evitando una situazione che si ritiene problematica sul momento potrebbe sembrare una buona idea ma a lungo andare questo non farà altro che aumentare i problemi da essa generati.

L’unico modo per sconfiggere la paura è affrontarla armandosi di coraggio. La paura guardata in faccia svanisce.

Impara come funziona l’ansia

L’ansia che provi può essere più facilmente gestita se ne conosci i meccanismi. Conosci il tuo nemico e non ti farà più paura.

Quindi sia leggere libri che riguardano l’ansia che consultare specialisti aiuta a far fronte a questa patologia. Più si impara a conoscere i meccanismi attraverso i quali l’ansia funziona meno essa fa paura e più tende a regredire.

Questo farà si che tu possa vivere una vita felice e piena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.