Quali sono i lavori più pagati in Italia?

È davvero difficile trovare un lavoro ben retribuito, soprattutto in Italia. Ci sono tuttavia delle eccezioni. Non sto parlano dei lavori da libero professionista come avvocato o lavori particolari come il calciatore, l’influencer o il content creator. Non parlerò neanche del sessatore di pulcini, uno dei lavori più pagati al mondo. Quelli che elencherò qui di seguito sono lavori “normali” che richiedono preparazione e impegno ma che chiunque può fare. Alcuni di questi sono lavori che possono essere svolti senza avere una laurea.

Ecco una lista dei lavori più pagati in Italia.

Spedizioniere doganale con patentino

Uno spedizioniere doganale con patentino si occupa della parte burocratica delle spedizioni. Il suo compito consiste nel richiedere le autorizzazioni e i permessi necessari per far transitare un determinato tipo di merce attraverso la dogana. Emette inoltre i documenti elettronici di transito e sta a lui occuparsi dello sdoganamento delle merci.

Si tratta quindi di un professionista esperto di commercio e trasporto internazionale. Per attuare al meglio la professione è consigliabile avere una laurea in giurisprudenza.

Per diventare spedizioniere doganale con patentino bisogna fare un tirocinio di 18 mesi al termine del quale si deve sostenere un esame ufficiale indetto dall’Agenzia delle Dogane. Una volta superato si verrà iscritti all’albo e si otterrà il patentino.

All’inizio lo stipendio del spedizioniere doganale con patentino non è molto alto, si parte da circa 20.000 euro l’anno. Con l’aumentare dell’esperienza si possono anche raggiungere i 40.000 euro l’anno.

Operativo import/export mare, terra e aereo

Un latro mestiere con uno bello stipendio è l’operativo import/export che può essere specializzato in trasporti marini, terrestri o aerei.

Lo stipendio base dell’operativo import/export è di circa 20.000 euro l’anno e può arrivare, dopo tre anni, ai 30.000 euro all’anno.

Il compito dell’operativo import/export è quello di organizzare e monitorare le spedizioni, di gestire le pratiche doganali. Si occupa dei nuovi ordini di spedizioni soprattutto quando questi richiedono la conoscenza di più lingue, oltre all’inglese, e delle leggi dei diversi di transito e di destinazione della merce.

Per fare questo lavoro è consigliata ma non necessaria, una laurea in giurisprudenza.

Ingegnere informatico Javascript

L’ingegnere informatico specializzato in Javascript è tra i lavori più ricercati e pagati in Italia. Si tratta di un professionista che è in grado di costruire e gestire lato server un sito web e di renderlo poi fruibile.

Non bisogna confondere l’ingegnere informatico Javascript con il web designer poiché quest’ultimo si occupa solo dell’aspetto visivo di un sito ovvero del suo layout. L’ingegnere informatico invece si occupa della struttura che fa funzionare il sito, che permette all’utente finale di navigare senza errori o rallentamenti.

Chi fa questo lavoro deve, ovviamente, conoscere bene il linguaggio Javascript. Una laurea in ingegneria informatica è fortemente consigliata ma non indispensabile. Esistono infatti dei corsi che preparano alla professione e diversi sono coloro che da autodidatti hanno avuto successo in questo campo.

Lo stipendio base dell’ingegnere informatico specializzato in Javascript è di 30.000 euro l’anno e raggiunge massimali di oltre 50.000 euro l’anno.

Growth hacker

I lavori più retribuiti, soprattutto negli ultimi tempi, sono in ambito informatico. Ora ti parlerò del growth hacker.

Il growth hacker è un professionista che ha competenze in diversi ambiti tra cui marketing, programmazione e service designer. Chi occupa questa posizione deve avere una perfetta conoscenza del marketing e deve essere in grado di mettere in atto strategie moto elaborate che includono anche la gestione dei copyright.

Le conoscenze che un growth hacker deve avere gli devono consentire di poter lavorare con risorse limitate e budget contenuti nel rispetto delle tempistiche. Deve saper aumentare il traffico e le conversioni per trasformare quanti più utenti possibili in clienti. Deve essere inoltre una persona molto creativa.

Per diventare growth hacker non ci sono lauree ma ci sono dei corsi specifici. Lo stipendio va dai 30.000 ai 60.000 euro l’anno.

Affiliate marketing manager

Uno dei lavori più pagati in Italia è l’affiliate marketing manager. Si tratta fondamentalmente di gestire le pubbliche relazioni, il web marketing e la pubblicità online delle aziende. Deve saper gestire e coordinare i clienti e i loro siti. Gestisce inoltre le campagne pubblicitarie e le strategie di sponsorizzazione delle aziende sue clienti.

Lo stipendio dell’affiliate marketing manager va dai 30.000 ai 60.000 euro l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.