Ecco cos’è il Karma, spiegato in poche parole

Avrete senz’altro già sentito parlare del karma, un concetto derivante dalla filosofia orientale, per la precisione dal buddhismo, ma sapete davvero cosa significa?

Per rispondere ai vostri quesiti in maniera telegrafica ho pensato di scrivere questo articolo con le risposte alle più comuni domande sul karma.

Si tratta di un esperimento, per questo motivo vi chiedo di scrivere nei commenti cosa ne pensate e se sono stato esaustivo e chiaro.

Cos’è il karma in poche parole?

Il concetto di karma è molto semplice: ciò che fai ti ritorna, in un modo o nell’altro.

Può essere paragonato al più semplice principio di causa-effetto ma racchiude un significato più complesso. Si può affermare che il principio di karma è più inclusivo, più ampio rispetto al nesso di causalità tipico del ragionamento giuridico.

Per approfondire il concetto di karma, la sua origine e il suo significato ti consiglio di leggere il mio articolo cos’è e come funziona il karma.

Quando si dice il Karma?

Vi sarà capitato, soprattutto quando vi capita qualcosa di negativo, che qualcuno vi dica: “Ecco, questo è il karma.” oppure ” Quando si dice il karma.”

Chi vi dice questo pensa che voi abbiate fatto qualcosa di brutto e che quello che vi è appena capitato in fondo ve lo siete andato a cercare.

Cosa è un karma negativo?

Avere un karma negativo significa avere compiuto azioni che hanno avuto ripercussioni negative su qualcun altro.

Anche chi è egoista o disinteressato e apatico verso il mondo e le persone che lo circondano hanno un karma negativo.

Agire senza curarsi delle conseguenze delle proprie azioni è il modo più veloce per cumulare karma negativo. Più si accumula questo tipo di karma più gli avvenimenti che la vita ci riserverà saranno poco desiderabili.

Come funziona la legge del karma?

La legge del karma è molto semplice, essa afferma che ciò che fai inevitabilmente ti torna indietro, sia nel bene che nel male.

In realtà il karma è regolato da diverse leggi, le troverai descritte nel mio articolo le 12 leggi del karma.

Come concetto è abbastanza limpido, resta da chiarire come e quando il karma agirà.

Quando agisce il Karma?

Sei una brava persona e ti sei sempre comportato bene ma la vita ti riserva in continuazione cattive sorprese? Conosci persone pessime, che si sono sempre comportate male e hanno tutta la fortuna di questo mondo? Sicuramente ti starai chiedendo: “Il karma esiste?”, “Quando agisce il karma.”, “Vale la pena comportarsi bene?”.

Ebbene, anche se a volte sembra impossibile, il karma esiste. Gli effetti del karma sono imprevedibili, non si sa quando e come esso agirà.

Quando compi una buona azione non ti aspettare una ricompensa e soprattutto non aspettartela subito. Se compi una buona azione pensando alla ricompensa che poi riceverai allora il karma non agirà.

Devi agire in maniera positiva e disinteressata, solo così la ruota karmica girerà e il tuo comportamento darà i suoi frutti.

Cosa vuol dire Karma in italiano?

Il significato del termine karma può essere reso in italiano come “azione“.

Capendo come agisce il karma è chiaro perché la parola karma abbia quel significato.

Come si usa il Karma?

Questa domanda è molto strana. Il karma non si usa e non si sfrutta, il karma è una caratteristica intrinseca della nostra vita. Esso la permea e agisce in un modo che non possiamo comprendere.

Come accumulare e attrarre karma positivo?

Accumulare karma positivo non è facile, bisogna impegnarsi ogni giorno ed essere in pace con il mondo e con noi stessi. Bisogna compiere buone azioni e liberarsi di tutti quei sentimenti negativi che normalmente ci opprimono.

Devi cercare di non provare invidia, rabbia, frustrazione, pessimismo, etc. Devi sorridere alla vita.

Potrebbe sembrare contraddittorio ma per accumulare karma positivo non devi pensare al karma quando compi una buona azione ma devi agire disinteressatamente. Devi contribuire ogni giorno ad aumentare l’armonia intorno a te. Così facendo aumenterai anche la tua resilienza.

Si può sfuggire al karma negativo? Come sfuggire al karma negativo?

Se hai accumulato molto karma negativo puoi sempre porre rimedio alla situazione. Puoi ripristinare il tuo karma positivo agendo seguendo determinate regole, eccone qualcuna.

Pensa positivo

Cerca di sostituire i pensieri negativi con pensieri positivi, questo ti aiuterà a rilassarti e concentrarti su quanto c’è di buono intorno a te e non focalizzarti sulle esperienze e i sentimenti negativi.

Quando capisci di provare un sentimento negativo come rabbia, invidia, gelosia o altro cerca di sostituirlo con un pensiero positivo opposto.

Per esempio se provi invidia prova a pensare di impegnarti a ottenere lo stesso risultato che quella persona che invidi ha ottenuto.

Apprezza e impara dai tuoi fallimenti

Se non sei riuscito a raggiungere i tuoi obiettivi e hai fallito nei tuoi propositi non ti buttare giù, pensa invece a imparare dai tuoi sbagli, a crescere sfruttando l’esperienza che hai così accumulato. Ogni fallimento e fonte di esperienza, fanne tesoro.

Sii paziente

Per avere successo devi avere pazienza e impegnarti giorno per giorno. Risultati importanti e duraturi si conseguono solo dopo anni di sacrifici. Cerca di non essere frettoloso in quello che fai ma mettici amore, passione e dedizione, vedrai che costruirai un castello incrollabile.

Non odiare nessuno

Se provi odio o invidia non potrai mai porre fine al tuo karma negativo e non potrai accumulare karma positivo. Cerca di apprezzare anche i tuoi detrattori o almeno cerca di non provare rancore verso di loro.

Non cercare la vendetta verso chi ti ha fatto un torto, cerca di raggiungere la pace interiore, solo così potrai eliminare il karma negativo che ti perseguita.