Come guadagnare con Facebook

Come guadagnare con Facebook

Se stai leggendo questo mio articolo significa che sei interessato alle possibilità di guadagno che offre il maggiore social esistente al momento ovvero Facebook. Ci sono innumerevoli strategie e tecniche per riuscire a trarre profitto dalla piattaforma di Zuckerberg e in questo mio blog te ne voglio illustrare qualcuna. L’argomento è molto ampio, non basta creare una pagina qualsiasi e collegarla al proprio blog personale o sito, ci vuole qualche raffinatezza in più, ma partiamo dalle basi.

fare soldi con facebook

Creare una pagina Facebook

Non starò qui a dilungarmi su come creare una pagina dato che con tutta probabilità ne avrai già creata una. Se davvero non sai come fare ti lascio questo mio link: Come creare un pagina Facebook

 

Aumentare like

Una volta creata la pagina che ti servirà da base operativa per guadagnare con Facebook dovrai dedicarti ad aumentare i tuoi followers, o più semplicemente i mi piace o like che dir si voglia.

Ci sono innumerevoli tecniche che permettono di raggiungere discreti risultati, te le illustro in questo mio altro post: Come aumentare like sulla propria pagina Facebook.

Sappi comunque che soltanto la costanza e la dedizione al tuo obiettivo ti condurranno al successo.

Metodi per guadagnare con Facebook

Quando ormai la tua base di utenti sarà solida, solo allora potrai dedicarti a monetizzare con la tua pagina Facebook. Anche in questo caso le opzioni sono molto diversificate, dovrai scegliere solo quella che si adatta meglio alle tue capacità.

Link al tuo blog o sito

Uno dei metodi più classici per ricavare qualcosina dai propri utenti è linkare su Facebook qualche articolo del proprio blog o sito collegato a Goggle Adsense. Questa procedura, sebbene in passato avrebbe potuto dare i suoi frutti, ora è inflazionata e non funziona più come prima. Il social network di Zuckerberg infatti tende a ridurre la visibilità dei link che portano all’esterno della piattaforma, l’utente non deve abbandonare il social, neanche per vedere un link. Per questo è molto più consigliabile utilizzare gli instant articles.

Instant articles

Gli instant articles sono delle versioni alleggerite delle pagine dei vostri blog integrate in Facebook. Tutto ciò significa che, una volta pubblicato il vostro bell’articoletto, esso sarà precaricato sul social e permetterà una fruizione più veloce per gli utenti medi.

A quanto dichiarato dai programmatori questa esigenza nasce nel momento in cui la maggior parte del traffico proviene da smartphone e tablet che spesso hanno una connessione non proprio eccezionale che non permette di visualizzare l’articolo abbastanza velocemente e che quindi rende l’esperienza delle persone meno piacevole.

Pubblicare instant article significa anche che il circuito pubblicitario è diverso da quello canonico di Adsense, come anche la ‘reputazione’ e tutto quello che ne consegue.

Vendita magliette e gadget

Se sei riuscito a creare un marchio, un tratto distintivo, un cavallo di battaglia o un semplice motto che connota la tua pagina allora è molto probabile che tu riesca a vendere dei gadget con sopra riportato il tuo logo o una frase distintiva. Ci sono molti siti che ti permettono di personalizzare magliette, cappelli, penne, tazze e tanto altro a buon prezzo. Qua sotto te ne elenco qualcuno:

Recensioni a pagamento

Ebbene si, una volta che il numero dei tuoi like avrà superato una certa soglia allora si apriranno davanti a te le porte del marketing. Ovviamente il tutto varia in base all’argomento che tratti nei tuoi post, ma in generale molti sono disposti a pagare in cambio di una buona visibilità del proprio prodotto.

Per esempio:

Se la tua pagina tratta di applicazioni per Android allora sarà molto probabile che una tua recensione o valutazione di una di queste possa fruttarti del denaro. Il più delle volte sarai tu che dovrai farti avanti e proporre questo tipo di collaborazione.

Pubblicità

Questa forma di monetizzazione non differisce poi molto dalla precedente se non per la forma. In questo caso saranno i tuoi committenti a fornirti il post o il link da condividere e diffondere sul social.

Certo anche solo nominare il prodotto da reclamizzare o farsi persino qualche selfie con esso sono metodi accettabili per diffondere il brand in questione.

Vendita visibilità

Per quanto riguarda la vendita dalla visibilità occorre fare un discorso a parte. Non si tratta infatti di reclamizzare prodotti o applicazioni, bensì altre pagine, il più delle volte create da utenti come te che vogliono aumentare i propri follower. Nel momento in cui si sottopone la propria pagina a un pubblico più ampio rispetto al solito allora si avrà qualche like in più.

Il tutto si riduce a condividere uno o più post di un’altra pagina sulla propria per un determinato periodo di tempo che varia in base a quanto si è disposti a pagare. Esiste un vero e proprio tariffario per questo scambio.

Occorre precisare che questo tipo di accordo è ai limiti del regolamento di Facebook anche se per ora non è punito esplicitamente.

Guadagnare con Facebook