Come avere successo e guadagnare su Twitch

Come avere successo e guadagnare su Twitch

Twitch è una piattaforma che si è imposta sul panorama videoludico, social e di intrattenimento online in maniera molto forte soprattutto negli ultimi tempi. Penso sappiate tutti di cosa sto parlando, non occorre che vi descriva quali sono i contenuti e come funziona Twitch.

Se stai leggendo questo articolo significa che sei in cerca di consigli per far crescere il tuo profilo, aumentare i follower e di conseguenza guadagnare su Twitch.

Se hai già fatto i primi passi su questa piattaforma di streaming e hai cominciato già a fare qualche live già dovresti sapere i rudimenti di come funziona lo streaming.

Che tu usi OBS o Streamlabs e che giochi o contenuti porti sul tuo canale per il momento non ha importanza. Quello che voglio analizzare per ora è il metodo per avere successo su Twitch.

Per prima cosa darò qualche consiglio generale che magari potrebbe sembrare banale ma che nello stesso tempo dovrebbe essere preso sempre in considerazione. Successivamente ti farò qualche esempio di streamers che hanno avuto successo cercando di analizzare come lo hanno fatto e ricollegandoli quindi ai consigli che espongo in questo articolo.

Cosa significa avere successo su Twitch

Avere successo su Twitch non si misura soltanto contando i followers e le persone subbate. Pariamoci chiaro, quello è l’obbiettivo primario in quanto più abbonati hai al tuo canale più guadagni ma devi cercare di osservare la crescita e i numeri di un canale da un punto di vista più maturo e obiettivo.

Dal mio punto di vista successo significa essere riconoscibile, essere ricordato e citato sia nel contesto in cui ti trovi che al di fuori.

Si tratta di diventare una webstar?

Si tratta di diventare un influencer?

La risposta a queste domande è si. Se sei anonimo non avrai mai successo. Devi più o meno essere riconoscibile e avere quindi avere caratteristiche tue peculiari e questo significa diventare una piccola star del web con una propria nicchia di utenti che la seguono.

Per ritornare quindi alla domanda che ci siamo posti all’inizio possiamo affermare che avere successo su Twitch significa dare qualcosa al tuo pubblico che magari non trova da altre parti e se lo trova non è come lo proponi tu.

Come avere successo su Twitch

Nel momento in cui cominci a fare live su Twitch non ti puoi aspettare da subito che le persone arrivino da te e si subbino, devi dargli qualcosa oltre al gameplay, devi essere a tuo modo unico per poter spiccare nel vasto panorama di streamers ormai presenti sulla piattaforma. Per fare questo cerca di tenere a mente alcune linee guida generali che però possono essere davvero d’aiuto.

Devi essere tu il protagonista

Cosa intendi portare sul tuo canale? Horror, eSports, GDR, LOL, DOTA? Intendi commentare video di Youtube insieme alla chat o soltanto fare quattro chiacchiere con chi ti segue?

Non ha importanza.

Non è il contenuto che porti a rendere il tuo canale di successo. Intendiamoci è importante il contenuto ma non è la sola cosa che conta.

A essere fondamentale sei tu, la tua persona, la tua personalità e questo non è per nulla banale. Molti streamers non fanno il cosiddetto “boom” proprio perché non si espongono, non lasciano venire a galla il proprio io e la propria personalità.

Sei tu il fulcro del tuo canale, i contenuti vanno e vengono e non saranno mai gli stessi durante la tua carriera. Tempo fa andava di moda Minecraft, poi Fortnite, poi Valorant, etc. C’è stato un periodo in cui League of Legends spaccava, ora è un trend un po’ in calo.

I contenuti variano nel corso del tempo ma hanno una cosa in comune: te.

Devi cercare di far girare tutto intorno alla tua persona. Il tuo canale sei tu.

Renditi unico

Questo altro consiglio potrebbe risultare ridondante rispetto al precedente ma non lo è, credimi.

Hai cominciato a fare live su Twitch, hai qualche visualizzazione ma non riesci ad avere quella marcia in più. Come mai?

Gli scenari potrebbero essere diversi. Magari la gente è capitata per caso sul tuo canale, magari è interessata a quel gioco o a quell’argomento che stai trattando. Fatto sta che non riesci a fare il salto. Forse è la personalità che ti manca? Probabilmente.

Prendiamo come esempio un gioco abbastanza diffuso su Twitch: League of Legends.

Ci sono moltissimi streamers che lo portano ma pochi riescono a fare grandi numeri. È un gioco e un tipo di gameplay così diffuso che per gli utenti non fa differenza chi lo porta, vogliono solo vedere qualche gameplay.

Nel caso di LoL entrano in gioco due fattori. Il primo è l’abilità dello streamer. Giocatori che hanno un rank maggiore di solito hanno anche più visualizzazioni.

Il secondo fattore è la personalità e il tipo di approccio che lo streamer ha rispetto al gioco.

Uno streamer può essere aggressivo, più pacato e logico, avere meme che lo caratterizzano, etc. Tutto questo fa parte della sua personalità.

Se tu utilizzi memes di altri, hai reazioni simili a quelle di altri, strategie di altri e fai le stesse cose che fanno gli altri allora ecco che qui manchi di personalità. Chi guarda il tuo stream non avrà motivo di ritornare sul tuo canale.

Cerca di essere unico evitando di conformarti alla massa. Non fare una cosa solo perché un altro streamer l’ha fatta e ha avuto successo. Non copiare insomma oppure, se lo fai ( e lo farai, ne sono sicuro) fallo in maniera creativa.

Non riproporre un format uguale identico a come lo hai visto su un altro canale, mettici un po’ di tuo.

Non usare trucchi

Quei numeri non ne vogliono proprio sapere di aumentare vero? Ci vuole troppo tempo per arrivare ad avere la partner e vorresti utilizzare una scorciatoia?

Ci sono molti modi per aumentare le visite al proprio canale e alcuni non sono per nulla corretti. In particolar modo ne vorrei citare due tra i più famosi: i bot e l’embedding.

Cosa sono i bot su Twitch e cosa fanno

Penso che sia chiaro cosa siano i bot. Sono software e applicazioni che automatizzano determinate azioni che di solito compiono utenti reali.

I bot possono mettere mi piace su Facebook, posso seguirti su Instagram, possono farti ottenere visualizzazioni su Youtube e possono anche permetterti di aumentare le tue visualizzazioni sulle live di Twitch.

In pratica simulano utenti reali.

I bot sono quasi sempre a pagamento e potrebbero sembrare una buona scorciatoia per chi vuole avere tanti followers. Ma non lo sono.

Punti deboli riguardo all’uso dei bot

Oltre a essere una pratica scorretta da un punto di vista morale ed etico poiché si tratta di imbrogliare a tutti gli effetti, i bot sono un mezzo di per sé inutile per ottenere successo e vi spiego il perché. I bot sono vietati su Twitch come su altre piattaforme, chi li utilizza rischia il ban.

Possono essere scoperti molto facilmente, Twitch rende pubblica la lista dei followers di un canale per cui basta andare a guardarla per capire se uno streamer ha o meno bottato il proprio canale.

Lo stesso discorso vale per i view-bot. Se una live ha moltissimi spettatori ma poche interazioni in chat ( se la chat non ha limitazioni tipo “solo sub”) allora c’è la probabilità che sia bottata.

Può capitare inoltre che i bot vengano scoperti da Twitch e vengano cacciati. Ecco perché a volte c’è un brusco calo di visualizzazioni.

Quindi grossi e improvvisi aumenti o cali di views se non dovuti ad altri fattori come raid, host o altro possono essere facilmente spiegati con l’utilizzo di bot.

Attenzione non sono solo questi i rischi, c’è un rischio più grande: acquisire la fama di bottato.

Bottato significa ovviamente utente che usa i bot a proprio vantaggio. Questo è uno degli insulti peggiori che possa essere rivolto a uno streamer. Chi lo utilizza vuole insinuare che i numeri che un canale fa dipendono solo da questi strumenti fraudolenti e non da merito personale.

Se utilizzi bot sei un fallito in partenza nel mondo di Twitch.

L’embedding

Un’altra tecnica molto conosciuta è l’embedding, una pratica che consiste nell’incorporare tramite codice HTML il proprio canale in una pagina web o in un articolo di un blog. Chi visualizzerà quella pagina sarà considerato come uno spettatore della tua live nonostante possa essere interessato unicamente al contenuto dell’articolo. Si tratta di una visualizzazione “rubata”.

Se hai un sito o un blog con qualche centinaio di visite al giorno ricorrendo a questo stratagemma potrai racimolare qualche views che però non sarà mai reale al 100%.

L’embedding non è vietato, anzi è uno degli strumenti che Twitch mette a disposizione degli user ma si tratta di un mezzo per aumentare le visualizzazioni in maniera truffaldina. Le views ottenute in questo modo non saranno certo dovute alla qualità del tuo contenuto, cosa invece indispensabile per avere successo su Twitch.

Se vuoi sfruttare il dissing fallo, ma con cautela

Negli ultimi tempi si è assistito a un netto aumento del dissing, ovvero parlare male o denigrare qualcuno. Nel momento in cui tu parli male di qualcuno o qualcuno parla male di te si innesca spesso un meccanismo di botta e risposta cui molti utenti si appassionano.

Questo è anche unno dei meccanismi cui si assiste guardando la TV. Il successo di molte trasmissioni quali i talk-show o trasmissioni tipo Le Iene o anche Striscia la notizia si basa anche su questo.

Lo spettatore è interessato al confronto, ai litigi, gli piace quando due persone si insultano.

È molto comune che chi si trovi coinvolto per scelta o suo malgrado nel dissing lo usi per ottenere visibilità cavalcando l’onda. È un modo come un altro per ottenere views.

Attento però a non esagerare. Sebbene non ci sia nulla di male a sfruttare quelli che potrebbero essere i tuoi quindici minuti di popolarità si rischia di incorrere in antipatie e risentimenti che possono condizionare la tua carriera.

Essere mal visti dalla comunità è un modo per fallire su Twitch. Magari ci sarà gente che ti segue e ti guarda, potrebbe succedere che tu raggiunga grandi numeri ma si tratterebbe di un fuoco di paglia se tu non porti qualità sul tuo canale.

Sfrutta con intelligenza questa opportunità.

Procedi per gradi

Come in tutte le cose per ottenere risultati concreti ci vuole tempo. Non ti aspettare di raggiungere in una settimana obiettivi che molti hanno raggiunto in mesi di lavoro. Potrebbe succedere, il web è pieno di questi esempi ma sono casi rari che dipendono sia dalla genialità che dalla fortuna, essere bravi non basta. Molti utenti che portano qualità e contenuti originali sul proprio canale hanno impiegato anni a emergere proprio per la mancanza di fortuna.

Soprattutto all’inizio è arduo emergere poiché con pochi numeri difficilmente si entra nella bacheca di Twitch, luogo virtuale nel quale gli utenti vanno a pescare i contenuti che gli interessano, un po’ come le tendenze di Youtube.

Non avere fretta e lavora su te stesso e sui tuoi contenuti. Questo è il metodo più efficace per ottenere un solido successo. I risultati arriveranno con il tempo.

Usa il networking

Fare dirette non basta per avere successo su Twitch, devi farti conoscere anche al di fuori. Il modo più efficace per ampliare il proprio bacino di utenza è quello di ricorrere ad altri social. Facebook, Instagram, Tik Tok ma anche Twitter (anche se un po’ morente in Italia) sono tutte alternative valide per aumentare i propri followers.

Usare Instagram per avvisare quando si è in diretta o fare un post su Facebook potrebbe darti una piccola spinta per avere più visualizzazioni.

Il networking non si esaurisce qui. Considera che il termine indica la creazione di una rete di contatti. Proprio per questo motivo dovresti considerare la possibilità di lavorare con altri streamer per poter apportare benefici al tuo canale e al suo.

Quando si parla di collaborazioni si intende lavoro di squadra con altri streamer al tuo livello. Se hai 1000 followers difficilmente uno streamer più famoso accetterà di ospitarti o farsi ospitare in live, a meno di casi particolari.

Facendo gioco di squadra potrai creare un bacino di utenza condiviso di gente interessata ai contenuti che il team porta su Twitch. I più indicati per fare questo sono i giochi multiplayer o sfruttare il dissing a proprio vantaggio ma anche intavolare discussioni interessanti per gli utenti relative a un gioco o a una passione comune.

Porta qualità sul tuo canale, non quantità

Altro discorso importante per quanto riguarda la gestione di un canale Twitch è la quantità e la qualità dei contenuti. Conta più la prima o la seconda?

C’è stato un tempo in cui fare più ore di diretta premiava in quanto a followers guadagnati ma ora non è più così.

È opportuno concentrasi sul valore dei contenuti perché un utente che nota una bassa qualità con difficoltà tornerà sul tuo canale.

Usare una buona cam, usare un buon microfono, curare l’ambiente che sta intorno a te, curare la home del tuo canale sono tutti elementi che contribuiscono ad aumentare la qualità del tuo canale.

Anche gli argomenti e i giochi trattati sono importanti, portare un gioco che portano tutti potrebbe farti sembrare un banale a meno che tu non lo faccia in maniera davvero originale. Cerca di essere originale.

Cerca di rinnovarti

Il discorso di rinnovarsi si ricollega direttamente al paragrafo precedente. Con l’andare del tempo trattare sempre gli stessi argomenti o giocare sempre allo stesso modo ti farà perdere views, risulterai noioso.

Oltre a cambiare tipologia di gioco e/o argomento dovresti rinnovare la grafica del tuo canale ogni tanto. Si tratta di un piccolo escamotage per tenere vivo l’interesse della community e far capire a chi ti guarda che curi il canale.

Potresti ideare qualche nuovo format oppure ospitare personaggi interessanti. Metti carne sul fuoco insomma.

Cura la community

Quello che fa di uno streamer un grande streamer è la sua community. Senza community uno streamer non è nessuno.

Per community si intende l’insieme si tutti gli utenti che ti seguono, che siano follower o abbonati.

Curare la community significa rispondere alla chat, creare luoghi di aggregazione reali o virtuali apposta per loro, indire contest, organizzare incontri o viaggi, premiare chi ti segue da tanto tempo, etc.

Anche creare contenuti solo per gli abbonati potrebbe contribuire a farli aumentare di numero, soprattutto se i contenuti sono molto interessati.

Ricorrere all’aiuto di mod per gestire la chat può aiutarti a essere più vicino al tuo pubblico. Mantenendo l’ordine in chat sarà per te più facile rispondere ai messaggi e alle domande a te rivolte.

Se un utente che ti pone una domanda, o comunque ti manda un messaggio, si vede ignorato non la prenderà certo bene. Cerca di rispondere a tutti.

Gli utenti che si vedono presi in considerazione saranno più appagati nel seguire le tue live ed è quindi più probabile che ritorneranno.

Non elemosinare

Quando uno streamer è ancora agli inizi spesso può capitare che chieda donazioni o sub.

Di per sé non è una cosa sbagliata ma chiedendo soldi fin dall’inizio di rischia per risultare antipatici. Se mendichi per avere una donazione pensa alla tua immagine. Come potresti apparire a chi ti sta osservando?

Di certo elemosinando non diventerai il più ricco del mondo e nemmeno diventerai ricco. Al massimo potrai spillare qualche euro a chi ti segue, ma è davvero questo quello che vuoi?

Mantieni alta la motivazione, sii determinato

I risultati non arriveranno subito, mettitelo in testa. Per emergere ci vuole tempo e ognuno lo fa a modo suo.

Cerca di non perdere la motivazione e continua a fare live. Cerca di capire dove sbagli.

Per esempio se non vedi alcun risultato per oltre un anno comincia a farti qualche domanda. Non demordere, e se hai sbagliato qualcosa ricomincia daccapo, l’importante è che non molli. Prima o poi i risultati arriveranno se c’è una base sotto.

Esempi di streamer che hanno avuto successo su Twitch

Per farti capire che il successo dipende da diversi fattori vorrei analizzare due casi di streamer che stanno riscuotendo un discreto successo ma sono agli antipodi per modo di porsi e creare contenuto: Marco Merrino e ilGattoSulTubo.

Marco Merrino

Marco Merrino, noto anche come Croix89, ha cominciato la sua carriera facendo lo youtuber. I suoi video hanno avuto molto successo e grazie ad essi ha raggiunto oltre mezzo milioni di iscritti su Youtube.

Il messinese ha cominciato a streammare a ottobre del 2019 e ha avuto subito un grande successo. Le sub al suo canale continuano ad aumentare e a ogni live cerca di rinnovarsi.

Senza dubbio il suo modo di intrattenere è alquanto sopra le righe ma riesce nel suo intento. I suoi fan sono molto affezionati e attivi su tutti i suoi canali.

Guardando le sue dirette su Twitch si nota subito che in lui c’è qualcosa di geniale (misto a follia) che lo rende unico nel suo genere. Basta guardare i contenuti che porta sul canale e gli argomenti di cui tratta. Recentemente è riuscito a raggiungere i 5.000 spettatori fissi facendo una classifica dei cereali che preferisce.

Marco Merrino è un esempio di streamer che ha messo al centro del suo canale se stesso e il suo modo di porsi verso il mondo.

IlGattoSulTubo

IlGattoSulTubo, alias per Marco Gattuso, è uno streamer con un discreto successo, i suoi numeri non saranno esorbitanti in quanto a visualizzazioni per live ma sono costanti. Il suo pubblico gli è molto affezionato e lui cura molto la sua community e il suo team.

Lo streamer rilascia mensilmente contenuti destinati solo a coloro che hanno la sub e pubblica costantemente sul suo canale Youtube live, riassunti di live e altro materiale che i suoi followers ritengono interessante.

Ma che paragone è?

I due streamer da me citati secondo me sono agli antipodi come modo di porsi e lavorare. Marco Merrino è abbastanza sopra le righe e il suo comportamento molto spesso rasenta, se non oltrepassa del tutto, il ToS di Twitch. C’è da dire che questo lo fa apertamente e ha sempre dichiarato che le linee guida di Twitch gli stanno strette.

Marco Gattuso invece ha un modo di porsi verso il pubblico più pacato e mai inappropriato. Questo non toglie che le sue live siano godibili e ben fatte, cosa ampiamente dimostrata dall’affetto che il suo pubblico nutre per lui.

Entrambi i casi presi come esempio hanno successo e hanno un discreto pubblico.

Il motivo per il quale ho paragonato i due streamer è per far capire che non importa tanto cosa porti sul tuo canale e neanche come lo porti. La cosa importante è che tu faccia del lavoro di qualità che possa interessare a chi ti guarda. Portare un contenuto perché lo portano tutti non ha senso. È vero, potresti ottenere qualche visualizzazione in più ma terminato il periodo di quel determinato gioco o argomento cosa resterebbe del tuo canale se non hai altro da offrire.

Esempio abbastanza noto di quello che intendo è Fortnite, il quale è solo l’ultima delle mode passeggere che sta ormai scemando sul web. Qualche mese fa bastava giocare a Fortnite per ottenere anche più di una manciata di visualizzazioni, ora non è più così. E potrei fare molti esempi come questo.

Il messaggio che voglio trasmetterti è che devi lavorare su te stesso e migliorarti, Il contenuto da solo non basta a portarti ad avere successo, come non basta l’essere te stesso. Quello che ci vuole è sia lavoro che talento. Non bisogna pensare solo al risultato di guadagnare online, il tuo obiettivo deve essere quello di essere uno streamer di qualità, un cavallo da corsa.

Parliamoci chiaro ancora una volta, se non hai talento e personalità il successo te lo puoi sognare. Se invece hai talento è possibile che tu abbia successo ma senza lavorarci su difficilmente lo manterrai a lungo.

Il successo è un mix di talento e lavoro duro, devi ricordare questo se vuoi avere successo su Twitch come anche in tutte le altre cose della vita.