Che cos’è il trading online? Come iniziare a fare trading partendo da zero?

Il trading online è un modo per guadagnare online che si è molto diffuso negli ultimi anni. I motivi per cui questo tipo di attività ha avuto e sta avendo tanto successo, altre alla facilità di utilizzo, è che è molto facile guadagnare. A dirla tutta è anche molto facile perdere denaro e questo è il rovescio della medaglia con cui bisogna fare i conti se si comincia a fare trading online senza le capacità e le competenze adeguate.

Nel momento in cui investi in una società, comprando azioni, o in una cripto-valuta automaticamente ti assumi il rischio di perdere il capitale investito. Ecco perché è molto importante informarsi il più possibile prima di investire denaro nel trading online.

Che cos’è il trading online?

Il trading online, o meglio online trading, è un servizio offerto dalle società finanziare che permette di accedere alle quotazioni dei vari mercati finanziari quali il mercato azionario, il forex, il mercato delle materie prime etc. tramite appositi software o piattaforme online.

Quindi quando si parla di trading online si intende questo servizio che permette di accedere in tempo reale alle quotazioni dei vari mercati e di aprire operazioni di compravendita di azioni. In gergo queste operazioni vengono definite operazioni buy quando si tratta di comprare e operazioni sell quando si tratta di vendere.

Cosa sono i broker finanziari? Qual è il loro ruolo?

Parlando di trading online spesso spunta fuori il termine broker finanziario. Ma cos’è e cosa fa un broker?

Un broker finanziario altro non è che un intermediario tra noi e i mercati finanziari. Può essere una persona fisica o anche una società finanziaria che offre un servizio di trading online.

Una persona qualsiasi non potrebbe aprire operazioni di compravendita direttamente andando sul mercato, per far ciò servono degli intermediari che ci permettono di vedere i grafici delle quotazioni dei prezzi e di aprire posizioni a mercato. Aprire una posizione a mercato significa comprare o vendere azioni.

Ci sono due tipi di broker: le banche e le SIM.

Non tutte ma alcune banche consentono di fare trading. In questo caso sono esse a fare da intermediario tra il cliente e i mercati finanziari. Tuttavia le commissioni per aprire posizioni a mercato sono alte e questo inficia i guadagni degli investitori.

Poi ci sono le SIM, ovvero Società di Intermediazione Mobiliare. Si tratta di società finanziare specializzate nel trading che hanno sostituito i vecchi agenti di cambio. Queste sono iscritte in un apposito albo della Consob e quindi forniscono adeguate garanzie. Le commissioni in questo caso sono minori rispetto a quelle applicate dalle banche, per questo motivo sono la scelta migliore per chi vuole fare trading online per guadagnare su internet.

Il mio consiglio è quindi di optare per una SIM. Solo per fare qualche esempio: eToro, Ava Trade, Naga Trade, ZuluTrade, etc.

Come funziona il trade online?

Il funzionamento del trading online è molto semplice, basta scegliere un broker, ovvero una piattaforma attraverso la quale investire (es, eToro, Ava Trade, Naga Trade, etc.), depositare denaro e cominciare a investire.

Si può fare dal pc tramite piattaforma online o direttamente dl tuo telefono tramite apposite app.

Quanto e come investire nel trading online è una questione che affronteremo più avanti.

Come iniziare a fare trading online partendo da zero?

Per iniziare a fare trading online non basta avere intuito e fortuna. Queste sono doti che aiutano certo ma la cosa fondamentale è informarsi, studiare e testare la teoria sul campo. Ma come fare esperienza di trading senza investire soldi?

Tutte, e ripeto tutte, le piattaforme che consentono di fare trading permettono di creare un portafoglio virtuale. Questo portafoglio permette di investire denaro virtuale senza utilizzare soldi veri.

Cominciando a investire su azioni o criptovalute, come il BitCoin o il Dodgecoin, senza utilizzare soldi veri potrai capire come agire nel modo migliore. Ci vogliono molti mesi per acquisire un minimo di dimestichezza con l’ambiente, una volta passato questo periodo e una volta che ti sentirai sicuro di quello che fai, solo allora potrai cominciare a investire il tuo denaro nel trading.

Il mio consiglio è di studiare bene l’argomento e approfondire il più possibile le regole del mercato sul quale poi andrai a investire.

Dove informarsi per fare trading?

Studiare per fare trading online è possibile. Ci sono innumerevoli fonti che ti possono aiutare a formarti in questo campo così complesso. Oltre ai tradizionali libri e corsi a pagamento esistono un’infinità di corsi, eBook e webinar gratuiti che ti possono dare le basi per investire online. Il web ne è pieno e, anche se alcuni sono alquanto banali, altri sono ben strutturati e ti forniranno tutte le informazioni di cui hai bisogno. Imparerai le differenze tra i vari prodotti finanziari e come leggere i grafici dell’andamento del valore delle azioni o delle criptovalute.

Alcune regole del trading online sono universali e sempre valide, tuttavia essendo un mondo che si è sviluppato piuttosto recentemente bisogna rimanere al passo e cercare sempre le informazioni più recenti.

Quanto tempo dedicare al trading?

Ora veniamo a una domanda che in molti pongono quando si avvicinano al mondo del trading: quanto tempo dedicare al trading online?

Quando si vuole investire nel trading online non conta quanto tempo ci si dedica, bensì la qualità del tempo. In altre parole non conta che tu stia tutto il giorno al computer o al cellulare a controllare i tuoi investimenti, ma contano le azioni che compi.

Quanto tempo dedichi a questa attività quindi non ha importanza dato che il trading online non consiste nel comprare e vendere in continuazione ma piuttosto nell’investire con intelligenza. Se investi con intelligenza vedrai che non sarà necessario rimanere tutto il giorno davanti al computer.

La maggior parte del tempo dedicato al trading non lo passerai a vendere o comprare bensì a informarti sulle ultime news del mercato o nel reperire indiscrezioni che potrebbero darti buoni spunti di investimento.

Quanto si può guadagnare con il trading?

Quanto si guadagna con il trading online? Questa è una domanda che in molti si pongono. Quello che ti scriverò qui di seguito è la dura e cruda realtà ma non ti deve far demordere dal provare a fare trading.

Con il trading online si guadagna molto è vero, ma solo se ci sai fare e non è tutto. Se investi 100 € non guadagnerai mai 10.000 €, questo deve essere chiaro. Spesso il margine di guadagno di un trader professionista è dell’1% o meno dell’investimento iniziale. Questo significa che se investi 1000 € guadagnerai per ogni operazione se ti va bene 10 €. Questo è solo un esempio, magari un po’ esasperato ma nella maggior parte dei casi è così che funziona. Non ti aspettare di diventare milionario in poghi mesi. Devi avere pazienza e costanza.

Non è come nei film, non capita quasi mai di investire in delle azioni e vedere decuplicato il proprio patrimonio in poco tempo. Tutto è proporzionato a quanti soldi investi e quanto tempo hai dedicato allo studio e a prepararti al mercato.

Quanto investire nel trading online?

Quanto detto nel paragrafo precedente non ti deve fuorviare. È vero che con il trading online si guadagna molto se si investe molto ma devi leggere questa frase nel modo giusto. Proviamo a cambiare verbo così da rendere più comprensibile il concetto: con il trading online si guadagna molto se si RISCHIA molto.

Il trading online ti può far guadagnare tanto ma ti può far anche perdere tutto. La maggior parte delle esperienze dei trader non professionisti sono negative proprio perché o non hanno studiato abbastanza o hanno investito più di quanto potevano.

Ma quindi quanto devo investire nel trading online?

Per rispondere a questa domanda te ne devi porre un’altra: qual è quella quantità di denaro che in caso la perdessi non mi danneggerebbe più di tanto e il mio stile di vita rimarrebbe lo stesso? Ecco, la risposta a questa domanda vi dirà quale sarà il capitale da investire. Purtroppo nel trading online bisogna anche mettere in conto di perdere il capitale investito e, fidati, questo avviene più spesso di quanto immagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.